(Castellammare di Stabia, 1956) All’età di venti anni abbandona gli studi di giurisprudenza per dedicarsi alla professione di attore. Debutta nel 1976 con la compagnia di Mico Galdieri che lascia nel 1978 per partecipare a La gatta Cenerentola. Nel 1980 l’incontro con Eduardo De Filippo che lo dirige in tre allestimenti al fianco del figlio Luca. E poi tanti lavori con il Teatro Stabile di Firenze sotto la direzione di Carlo Cecchi spaziando da Molière a Cechov, da Shakespeare ai contemporanei Pinter, Beckett e Bernhard. Tante altre esperienze da protagonista con gli Stabili di Palermo, Roma e Napoli. Da diversi anni è direttore artistico della compagnia che produce i suoi spettacoli. E’ autore di alcune fortunate commedie, su tutte Casa di frontiera, nel 1994, con la regia di Gigi Proietti, da cui fu tratto il film La repubblica di San Gennaro, del 2001. Altre furono scritte per la propria compagnia e per la compagnia Barra – Cannavale. Regista in più occasioni. Alcuni lavori da lui diretti hanno partecipato ad importanti rassegne nazionali ed europee. Al cinema è stato interprete per Bellocchio, Moretti, Scola, Monicelli, Costa, Giagni per poi ad arrivare alla filmografia più recente che lo vede protagonista in Basta un niente di Ivan Polidoro, Gomorra di Matteo Garrone, Il Divo di Paolo Sorrentino, Into Paradiso di Paola Randi, Nottetempo di Francesco Prisco ed altri ancora con Marco Risi, Sergio Castellitto, Gianni Di Gregorio, Guido Lombardi e Rolando Colla. Diversi premi nazionali ed internazionali, ma i premi, si sa, lasciano il tempo che trovano.